fbpx

Dal Rifugio Pian de Fontana al Bivacco del Màrmol
Dislivello: in salita 830 m; in discesa 195 m
Lunghezza: circa 6 chilometri
Tempo netto: ore 4
Sentiero: 514
Difficoltà: EE

Dal Rifugio Pian de Fontana ci si dirige a sud sul sentiero n. 514, si traversa il pascolo e si va al colle quotato 1592 m, poi con rapidi zig-zag si scende per la costa boscosa fino ad un bivio a quota 1500 m circa. Il sentiero 520 scende a sud, poi est, per la Val dei Ross, mentre il n. 514 continua ad ovest e poi a sud est. Si segue il n. 514 salendo subito a sud ovest e poi traversando a sud per la costa, zigzagando, fino a raggiungere il ciglio dirupato dove è la Forcella La Varetta, 1704 m, che si affaccia ad una idilliaca conca piena di fiori e dominata dai rossi dirupi della Talvéna.
Di fronte appare superba la Schiara. A breve distanza sorge la Casèra La Varetta, 1709 m, che può offrire uno spartano riparo in caso di necessità. Acqua nei pressi.
Ora il sentiero, ottimo, taglia in quota la testata della Val Vescovà passando sotto la Cima della Scala, sopra i dirupi, poi scende ripido a zig-zag fino a un bivio dove il sentiero 514 incontra il n. 518 che giunge dal Rifugio Bianchet.

Si prende dunque il sentiero n. 518 che si stacca a destra (sud ovest), intorno alla quota 1600 m, e scende ripido in Val Vescovà. Dapprima per erta costa boscosa, tocca poi una conca erbosa circondata dagli alti dirupi che formano la testata della valle. Passato il greto asciutto di un torrente e una zona di erbe, il sentiero si fa buono, passa nel bosco e continua sotto la diruta Casèra della Valle, 1396 metri. Infine esce su di un prato, attraversa un valloncello e in breve raggiunge il Pian dei Gatt dove sorge il Rifugio “Furio Bianchet”, 1245 metri.

Il Rifugio Bianchet, di proprietà del Corpo Forestale, è gestito dalla Sezione di Belluno del CAI e sorge nella bella radura del Pian dei Gatt con le imponenti pareti della Schiara e la civettuola Gusèla del Vescovà a far da contorno. Aperto dal 20 giugno al 20 settembre, fa servizio di alberghetto e offre 40 posti letto, più 6 nel ricovero invernale; acqua all’interno; servizi con doccia e acqua calda; Stazione di Soccorco del CNSAS “118”; telefono rifugio +39 0437 66 92 26.

Dal rifugio si prende la stradina bianca forestale, con segnaletica n. 503, che si dirige a ovest prima dolcemente, poi con vari tornanti, lungo la boscosa Val Vescovà fino a giungere sulla Statale 203 dell’Agordino all’altezza della località Pinèi, 486 metri.
Ore 4 dal Rifugio Pian de Fontana

Emanuele Repola

About Emanuele Repola

Leave a Reply